giovedì 16 maggio 2019

Inocybe patouillardii


Imitando effetti vagali periferici, la nominata patouillardii Inocybe scatenava reazioni simpatico mimetiche con depolarizzazione dei recettori acetilcolinici e collasso cardiocircolatorio della vittima, successivamente derubata di preziosi sali Na + e K +. Riconosciuta colpevole di brutale omicidio a scopo di rapina, la summenzionata patouillardii I. veniva condannata a 27 anni di carcere.

Definitivo


mercoledì 8 maggio 2019

Hypholoma fasciculare


Già occupante abusivo di tronchi e ceppi del circondario cittadino, il catturando fasciculare H., armato di triterpenoidi e di corpi chetonici, assaliva incauto raccoglitore di mellea A. causandogli vomito e diarrea con sottrazione di elettroliti e sali minerali.

lunedì 15 aprile 2019

Galerina marginata


Attiratasi sospetti per il basso peso molecolare del proprio bagaglio, la summenzionata marginata Galerina veniva fermata il giorno 13/01/2019 allo scalo aereo di Linate per controlli. Scoprivasi quindi che l’intento del soggetto – dopo aver gravemente inibito degli enzimi RNA-polimerasi – era quello di fuggire all’estero occultando in valigia pericolosi octapeptidi biciclici. Arrestata per danneggiamento aggravato di sintesi proteica, la nominata marginata G. veniva infine tradotta al carcere di San Vittore.

In attesa di giudizio

lunedì 8 aprile 2019

Entoloma lividum


Noto in Francia con l'epiteto di le perfide (il perfido),  il nominato lividum Entoloma - sfoggiando innato charme e accattivante profumo di farina fresca - presentavasi a sontuosa cena d'elite sottoforma di raffinata pietanza, avvelenando così mortalmente la ricca vedova sig.ra contessa Petunia Pensuti Broccheri della Rovere. Impadronitosi degli ingenti preziosi della vittima, il summenzionato lividum E. recavasi immediatamente presso ricettatore della zona. Colto sul fatto dalla squadra mobile, il soggetto criminale resisteva ai pubblici ufficiali con minacce di sindrome resinoide, vaticinando dissenterie profuse e inarrestabili.

Definitivo 

lunedì 1 aprile 2019

Cortinarius speciosissimus


Cugino del già segnalato orellanus C., il soggetto noto come speciosissimus Cortinarius si nascondeva furtivamente in una cassetta del mercato agroalimentare di Padova per poi comparire a sorpresa il giorno 16/09/2018 sulla pizza di due noti industriali del Triveneto, portando in tal modo a termine agguato mortale a scopo di rapina.

In attesa di giudizio 

mercoledì 20 marzo 2019

Cortinarius sanguineus


Al momento del fermo, nell'abitazione del nominato sanguineus C.  venivano rinvenuti numero 4 ordigni esplosivi (modello Orsini) e numero 2 quintali di ciclostilati sediziosi inneggianti:

1- alla liberazione dei miceli dalla coltivazione coatta e dallo sfruttamento mangereccio, 
2- alla sovietizzazione di prati e foreste, 
3- al sabotaggio di macchinari per l'essiccazione di massa di basidiomi, 
4- alla lotta armata per il contropotere proletario da organizzare nei sottoboschi. 

Già militante dei nuclei combattenti per il comunismo R.A.D., il prevenuto sanguineus C., veniva conseguentemente tradotto in commissariato per ulteriori accertamenti. 

In attesa di giudizio 

giovedì 1 novembre 2018

Cortinarius orellanus


Famigerato stragista, il soggetto orellanus Cortinarius, auto-invitatosi il giorno 28/08/1957 a un banchetto di nozze a Poznań (Polonia), con più azioni esecutive del medesimo intento delittuoso uccideva numero 11 convitati. Arrestato e interrogato, il nominato orellanus C. si giustificava sostenendo di aver frainteso il senso  dell'espressione "il matrimonio è la tomba dell'amore".

Definitivo